CORSI PATENTINO GRU

I corsi, realizzati ai sensi dell’art 73 comma 4 e in attuazione del comma 5 del DLgs 81/08, soddisfano a pieno titolo quanto richiesto dal punto 9.1 lettera a) e 9.3 dell’Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012. Pertanto devono intendersi a tutti gli effetti validi come formazione pregressa riconosciuta.

L’offerta è focalizzata su tre tipologie di corsi:

Dal 12 Marzo 2013 per usare gru, caricatori e piattaforme aeree è obbligatorio essere in possesso del patentino.

Il patentino avrà validità di 5 anni dalla data di rilascio dello stesso

  • Ormet valida i corsi erogati prima dell’uscita dell’Accordo Stato Regioni 2012 (cosa da farsi obbligatoriamente per legge); per la Validazione e rinnovo dei corsi pregressi sia per il corso Gru su autocarro che per il corso PLE  la durata è di 4h + verifica dell’apprendimento.
  • Per chi avesse effettuato un corso precedente SENZA la valutazione pratica, il corso avrà durata superiore con un aggravio di Euro 80 + Iva (altre 3 ore)

VEDI I NOSTRI CORSI

Svolgimento corsi

  • Tutti i nostri corsi sono tenuti da istruttori tecnici abilitati che lavorano in perfetta sicurezza , in ambienti delimitati
  • I corsi si svolgono in aule didattiche attrezzate complete di videoproiettore; viene fornito materiale didattico e cancelleria.
  • Il corso si terrà al raggiungimento minimo del numero di partecipanti.
  • Si raccomanda la massima puntualità in quanto non sarà possibile il rilascio dell’attestato di formazione se il partecipante non sarà presente durante tutto l’orario così come previsto dalla Legge in vigore.
  • I corsi sono forniti in accordo con CENPI, soggetto formatore accreditato
  • Vantiamo un’esperienza da oltre 15 anni di erogazione dei corsi con modalità e tempistica sostanzialmente uguale a ciò che adesso prevede l’Accordo Stato Regioni
  • Inoltre eroghiamo, su richiesta, altri corsi quali:
    • Autogru
    • Macchine movimento terra
    • Carrelli telescopici
    • Gru a torre
    • Autobetoniere
    • Gru mobili

Struttura dei corsi

Corso per Operatori di Gru su Autocarro

  • Destinatari: Tutti
  • Docenti: abilitati dal Ministero
  • Durata: 12 Ore
  • Normativa di riferimento: Rif. All. IV Accordo Stato del 22/02/2012 attuazione art. 73 comma 5 D.Lgs 81/08
  1. Presentazione del corso
  2. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro per le operazioni di movimentazione di carichi (D.Lgs. n. 81/2008).
  3. Responsabilità dell’operatore
  1. Terminologia e caratteristiche delle tipologie di gru per autocarro in funzione della configurazione. Nozioni elementari di fisica per la valutazione della massa di un carico e le condizioni di equilibrio di un corpo, valutazione dei necessari attributi per il mantenimento dell’insieme gru con carico appeso in condizioni di stabilità
  2. Condizioni di stabilità di una gru per autocarro: fattori ed elementi che influenzano la stabilità
  3. Caratteristiche principali e principali componenti delle gru per autocarro
  4. Dispositivi di comando a distanza
  5. Contenuti delle documentazioni e delle targhe segnaletiche in dotazione delle gru
  6. Utilizzo delle tabelle di carico fornite dal costruttore
  7. Principi di funzionamento, di verifica e regolazione dei dispositivi limitatori e indicatori di controllo
  8. Principi generali per il trasferimento, il posizionamento e la stabilizzazione
  9. Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi più ricorrenti nell’utilizzo delle gru per autocarro
  10. Segnaletica gestuale
  1. Individuazione dei componenti strutturali: base, telaio e controtelaio, sistemi di stabilizzazione, colonna, gruppo bracci
  2. Identificazione dei dispositivi di comando e di sicurezza e loro funzionamento
  3. Controlli pre-utilizzo: visivi, funzionali della gru e dei componenti accessori, di segnalazione e sicurezza
  4. Prove di manovra senza carico
  5. Controlli prima del trasferimento su strada
  6. Pianificazione delle operazioni di sollevamento (condizioni di appoggio, pendenze)
  7. Posizionamento della gru per autocarro sul luogo di lavoro: posizionamento rispetto al baricentro del carico, delimitazione dell’area di lavoro, segnaletica da predisporre su strade pubbliche, messa in opera di stabilizzatori, livellamento della gru.
    Procedure per la messa in opera degli accessori
  8. Valutazione della massa del carico
  9. Determinazione del raggio di azione sistemi di imbracatura
  10. Esercitazioni pratiche:
    • Prova di aggancio del carico per controllo movimenti
    • Operazioni di movimentazione del carico in prossimità di ostacoli fissi
    • Movimentazione di carichi di varie tipologie
    • Manovre di posizionamento di precisione
    • Manovre di posizionamento in zone visibili e non visibili
    • Utilizzo di accessori si sollevamento
    • Imbracatura dei carichi
  11. Manovre di emergenza
  12. Prove di comunicazione con segnalazioni manuali e via radio
  13. Operazioni di prova dei dispositivi di sicurezza e segnalazione
  14. Simulazioni di emergenze e gestione delle emergenze
  15. Compilazione del registro di controllo
  16. Procedure per la messa a riposo della gru e dei suoi accessori
SCARICA LA BROCHURE
  • Valutazione finale teorica e pratica
  • Attestato nominativo, con tesserino tascabile di riconoscimento, rilasciato in seguito al superamento della verifica di apprendimento.

Corso per Carrelli Elevatori industriali semoventi con conducente a bordo

  • Destinatari: Tutti
  • Docenti: abilitati dal Ministero
  • Durata:
    Carrelli industriali semoventi: 12 ore; (1)
    Carrelli semoventi a braccio telescopico: 12 ore; (2)
    Carrelli sollevatori elevatori semoventi telescopici rotativi: 12 ore (3)
    Carrelli elevatori universali: 16 ore (1+2+3)
  • Normativa di riferimento: Rif. All. VI Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012 attuazione art. 73 comma 5 D.Lgs 81/08
  1. Presentazione del corso
  2. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori in quota (D.Lgs. n. 81/2008).
  3. Responsabilità dell’operatore
  1. Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli per trasporto interno: dai trans pallet manuali ai carrelli elevatori frontali a contrappeso
  2. Principali rischi connessi all’impiego di carrelli semoventi: caduta del carico, rovesciamento, ribaltamento, urti delle persone con il carico o con elementi mobili del carrello, rischi legati all’ambiente (ostacoli, linee elettriche, ecc.), rischi legati all’uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.)
  3. Nozioni elementari di fisica: nozioni di base per la valutazione dei carichi movimentati, condizioni di equilibrio di un corpo. Stabilità (concetto del baricentro del carico e della leva di primo grado). Linee di ribaltamento. Stabilità statica e dinamica e influenza dovuta alla mobilità del carrello e dell’ambiente di lavoro (forze centrifughe e d’inerzia). Tecnologia dei carrelli semoventi: terminologia, caratteristiche generali e principali componenti. Meccanismi, loro caratteristiche, loro funzione e principi di funzionamento
  4. Componenti principali: forche e/o organi di presa. Montanti di sollevamento (simplex – duplex – triplex – quadruplex – ecc., ad alzata libera e non). Posto di guida con descrizione del sedile, degli organi di comando (leve, pedali, piantone sterzo e volante, freno di stazionamento, interruttore generale a chiave, interruttore di emergenza), dei dispositivi di segnalazione e controllo. Freni (freno di stazionamento e di servizio). Ruote e tipologie di gommature: differenze per i vari tipi di utilizzo, ruote sterzanti e motrici. Fonti di energia (batterie di accumulatori o motori endotermici). Contrappeso.
  5. Sistemi di ricarica batterie: raddrizzatori e sicurezze circa le modalità di utilizzo.
  6. Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzione. Sistemi di protezione attiva e passiva.
  7. Le condizioni di equilibrio: fattor ed elementi che influenzano la stabilità. Portate (nominale/effettiva). Illustrazione e lettura delle targhette, tabelle o diagrammi di portata nominale ed effettiva. Influenza delle condizioni di utilizzo sulle caratteristiche nominali di portata. Gli ausili alla conduzione (indicatori di carico e altri indicatori, ecc.)
  8. Controlli e manutenzioni: verifiche giornaliere e periodiche (stato generale e prova, montanti, attrezzature, posto di guida, freni, ruote e sterzo, batteria o motore, dispositivi di sicurezza). Illustrazione dell’importanza di un corretto utilizzo dei manuali di uso.
  1. Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze.
  2. Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello
  3. Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa del carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.)
SCARICA LA BROCHURE
  • Valutazione finale teorica e pratica
  • Attestato nominativo, con tesserino tascabile di riconoscimento, rilasciato in seguito al superamento della verifica di apprendimento.

Corso per Operatore di Piattaforme Elevabili con e senza stabilizzatore (PLE)

  • Destinatari: Tutti
  • Docenti: abilitati dal Ministero
  • Durata:
    Con stabilizzatori: 8 ore
    Senza stabilizzatori: 8 ore
  • Normativa di riferimento: Rif. All. III Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012 attuazione art. 73 comma 5 D.Lgs 81/08
  1. Presentazione del corso
  2. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro per le operazioni di movimentazione di carichi (D.Lgs. n. 81/2008).
  3. Responsabilità dell’operatore
  1. Categorie di PLE: i vari tipi di PLE e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche.
  2. Componenti strutturali: sistemi di stabilizzazione, livellamento, telaio, torretta girevole struttura a pantografo/braccio elevabile
  3. Dispositivi di comando e di sicurezza: individuazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, individuazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione
  4. Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi e funzionali
  5. DPI specifici da utilizzare con la PLE: caschi, imbracature, cordino di trattenuta e relative modalità di utilizzo inclusi i punti di aggancio in piattaforma
  6. Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nell’utilizzo delle PLE; spostamento e traslazione, posizionamento e stabilizzazione, azionamenti e manovre, rifornimento e parcheggio in modo sicuro a fine lavoro.
  7. Procedure operative di salvataggio: modalità di discesa in emergenza
  1. Individuazione dei componenti strutturali: sistemi di stabilizzazione, livellamento, telaio, torretta girevole, struttura a pantografo/braccio elevabile, piattaforma e relativi sistemi di collegamento
  2. Identificazione dei dispositivi di comando e di sicurezza e loro funzionamento
  3. Controlli pre utilizzo: visivi, funzionali, di segnalazione e di sicurezza
  4. Controlli prima del trasferimento su strada: verifica delle condizioni di assetto
  5. Pianificazione del percorso: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso e in quota, condizioni del terreno
  6. Posizionamento e movimentazione della PLE sul luogo di lavoro, segnaletica da predisporre su strade pubbliche, posizionamento stabilizzatori e livellamento
  7. Capacità operatore di saper indossare il Dispositivo di Protezione Individuale Anticaduta di lavoro, osservando le procedure operative di sicurezza. Simulazioni di movimentazioni della piattaforma in quota
  8. Manovre di emergenza: effettuazione delle manovre di emergenza per il recupero a terra della piattaforma posizionata in quota
  9. Messa a riposo della PLE a fine lavoro: parcheggio in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato. Modalità di ricarica delle batterie in sicurezza (per PLE munite di alimentazione a batterie)
SCARICA LA BROCHURE
  • Valutazione finale teorica e pratica
  • Attestato nominativo, con tesserino tascabile di riconoscimento, rilasciato in seguito al superamento della verifica di apprendimento.

PER INFO E PRENOTAZIONI DI:

• Corsi Operatori gru
• Corsi Piattaforme (P.L.E.)
• Altri Corsi di Formazione
• Normative di Sicurezza

Corsi patentino gru
4.8 (95%) 4 voti

Condivi questa pagina sui social...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone